L’Union de la Gauche (1972-1978) nella “strettoia dell’Arcipelago”. Il risvolto politico dell’antitotalitarismo

Autori

  • Luana Maria Alagna Università degli Studi di Palermo

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.1825-9618/12083

Parole chiave:

Union de la Gauche, Marx, Arcipelago Gulag, Antitotalitarismo, Nuova filosofia

Abstract

Nel 1972 Partito Socialista e Partito Comunista francese siglavano il Programme Commune du Gouvenement d’Union de la Gauche. Sei anni segnarono l’agenda elettorale dei due “nemici storici” alla ricerca di una convergenza politica che rimase un dibattito aperto, animato inoltre della corrente di pensiero antitotalitaria che accresceva il discredito dell’opinione pubblica nei confronti della sinistra filosovietica e del PCF. Le divergenze politiche e ideologiche tra indirizzi di governo alternativi erano amplificate dalla pubblicazione di Arcipelago Gulag di Alexander Solgenitsin che influenzerà in modo significativo il discorso filosofico e le dinamiche politiche francesi di quel crinale storico.

Downloads

Pubblicato

2020-12-28

Come citare

Alagna, L. M. (2020). L’Union de la Gauche (1972-1978) nella “strettoia dell’Arcipelago”. Il risvolto politico dell’antitotalitarismo. Scienza & Politica. Per Una Storia Delle Dottrine, 32(63), 227-249. https://doi.org/10.6092/issn.1825-9618/12083

Fascicolo

Sezione

Saggi