Lo Stato nella globalizzazione e la governance economica della politica

Alessandro Arienzo

Abstract


Il moltiplicarsi degli attori sulla scena globale mostra quanto siano oggi plurali e radicate le interdipendenze economiche e politiche, e quanto fortemente gli Stati ne siano condizionati. Lo spazio nazionale perde la centralità acquisita nella modernità, a favore del comporsi di spazialità plurali nelle quali lo Stato – globalizzato e scontento – è costretto ad operare. Ai vincoli esterni rappresentati da questa nuova economia delle interdipendenze si sommano le trasformazioni radicali nei principi che orientano le scelte e i comportamenti politici degli individui. Tali principi rappresentano i vincoli interni, di natura economica, all’azione degli Stati. La governance economica della politica costituisce un’inedita economia delle interdipendenze e dei comportamenti che è nel contempo promozione e management di soggettività. Essa opera come nuova ratio societatis, vera e propria “civilizzazione economica globale”.


Parole chiave


Governance; Democrazia; Stato-nazione; Civilizzazione economica; Stato globale

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7566

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2017 Alessandro Arienzo

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.