Fra Hobbes e Spinoza. Indagine sulla matrice filosofica delle categorie sociologiche di Ferdinand Tönnies

Furio Ferraresi

Abstract


Il saggio ricostruisce le linee fondamentali del confronto critico di Ferdinand Tönnies (1855-1936) con il pensiero di Hobbes e Spinoza. In particolare, mostra il ruolo svolto dai due filosofi nell’elaborazione delle categorie di comunità (Spinoza) e società (Hobbes). Dal punto di vista della riflessione politica, il saggio mette in luce come l'interpretazione tönniesiana di Hobbes nella sua evoluzione si concentri sempre più sul momento costituente della moderna forma Stato. Su questo terreno essa recupera la riflessione spinoziana sulla democrazia come absolutum omnino imperium. Töennies è così in grado di distinguere concettualmente lo Stato hobbesiano, come “società” che assorbe tutto il diritto naturale, dalla sua origine secondo il diritto naturale («assemblea originaria»), nella quale si esprime quell’elemento “comune” mai del tutto neutralizzabile dallo Stato.

 


Parole chiave


Ferdinand Tönnies; Thomas Hobbes; Spinoza; Comunità; Società; Stato

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1825-9618/7103

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2017 Furio Ferraresi

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.