Ideologi prima dell’ideologia. Linguet e i paradossi sociali della politica

Maurizio Ricciardi

Abstract


Questo saggio affronta la dottrina politica di S.N.H. Linguet, analizzando l’uso sistematico dei paradossi al suo interno. La critica dell’ideologia fisiocratica consente a Linguet di individuare il nesso tra scienza e politica quale fondamento dell’ideologia della società e della sua critica. La costellazione concettuale formata da proprietà, appropriazione, patrimonialismo e patriarcato stabilisce le coordinate della sua teoria politica dei concetti sociali. La categoria di rapporto sociale non esprime la coordinazione tra soggetti indifferenti, ma la subordinazione di alcuni individui al potere sociale dei proprietari. La critica di Montesquieu, del suo concetto di legge e di dispotismo asiatico, conduce Linguet ad affermare la necessità di uno Stato burocratico che, grazie al suo diritto positivo sia in grado di governare i movimenti della proprietà che per Linguet è il centro reale del sistema politico.

Parole chiave


Stato burocratico; proprietà; dispotismo asiatico; società; ideologia; potere sociale

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1825-9618/3839

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2012 Maurizio Ricciardi

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.