Discorso politico e ideologia

Pierangelo Schiera

Abstract


L'autore si chiede se la peculiare modalità di applicazione del nesso dottrina/disciplina rappresentato dall'ideologia costituisca l'unica possibilità di produrre e mantenere il consenso in una comunità politica. La parabola del costituzionalismo mostrerebbe il contrario: sviluppatosi come terreno comune alle principali ideologie, sopravvive alla stessa crisi delle ideologie, per aprire una nuova via del comportamento sociale e politico collettivo che l'autore definisce «discorso politico». Nella sua funzione di traduzione e mediazione di linguaggio, il discorso politico può funzionare come uno strumento in grado di ricollegare i fili spezzati dell'obbligazione, contro il rischio della neutralizzazione politica prodotto dalla sempre maggior importanza della tecnica nei processi di governance del mondo contemporaneo. Affinché non si riproduca un discorso politico unilaterale e rettilineo, sarebbe infine necessaria una revisione radicale del concetto di misura, da concepire come quotizzazione delle differenze e, dunque, elemento utile alla creazione del consenso in una società di massa.

Parole chiave


Ideologia; costituzionalismo; governance; discorso politico; misura

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1825-9618/3836

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2012 Pierangelo Schiera

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.