Max Weber e Michel Foucault: le ragioni di un confronto

Autori

  • Furio Ferraresi Università della Valle d'Aosta

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.1825-9618/12070

Parole chiave:

Weber, Foucault Sapere, Potere, Soggetto

Abstract

Il saggio individua e analizza le principali somiglianze tra l’opera di Weber e quella Foucault. Esse riguardano i tre ambiti principali della loro riflessione: il sapere, il potere e il soggetto. Sono assi tematici sempre saldamente intrecciati nella loro opera. Per quanto riguarda il sapere, entrambi gli autori praticano una forma di conoscenza storica in cui sia il “soggetto” di conoscenza sia l’“oggetto” conosciuto vengono messi radicalmente in discussione. Per quanto riguarda il potere, essi abbandonano il modello dello Stato e della sovranità per analizzare i rapporti di potere e di dominio che attraversano tutto il corpo sociale e che “governano” la condotta di vita degli individui. Quanto al soggetto, entrambi elaborano forme etiche di soggettività e di “cura di sé” che assumono un significato ascetico. Per Weber, però, si tratta di fare dell’oggettività stessa una “vocazione” per il soggetto, mentre Foucault propone una resistenza e una lotta per una nuova soggettività.

Downloads

Pubblicato

2020-12-28

Come citare

Ferraresi, F. (2020). Max Weber e Michel Foucault: le ragioni di un confronto. Scienza & Politica. Per Una Storia Delle Dottrine, 32(63), 87-105. https://doi.org/10.6092/issn.1825-9618/12070

Fascicolo

Sezione

Weber rinasce a cent’anni dalla morte (a cura di Furio Ferraresi)